PROSPETTIVE SETTIMANALI DI BITCOIN: PREVISTE MAGGIORI TURBOLENZE SUI DATI ECONOMICI MISTI

Bitcoin è riuscita a chiudere la settimana precedente in verde, poiché un dato economico leggermente ottimistico negli Stati Uniti ha fatto lievitare la domanda di dollari USA.

La criptovaluta e il biglietto verde hanno avuto un andamento inversamente proporzionale dal crollo del mercato globale del marzo 2020. Continuano a fungere da controindicatori l’uno per l’altro, un sentimento che è cresciuto ulteriormente a causa dei negoziati in corso per gli stimoli e delle imminenti elezioni presidenziali americane del 3 novembre.

La scorsa settimana, tuttavia, l’attenzione degli investitori si è spostata sugli utili aziendali statunitensi, sui dati al dettaglio e sulle statistiche sulla produzione di fattori. La maggior parte di esse si è rivelata edificante. Oltre l’80% delle aziende dell’S&P 500 che hanno pubblicato i loro rapporti finanziari ha battuto le previsioni degli analisti.

Nel frattempo, le vendite al dettaglio negli Stati Uniti hanno subito un’accelerazione a settembre, spazzando via le preoccupazioni legate all’aumento della disoccupazione, alla mancanza di stimoli e a una rinnovata rinascita delle infezioni da coronavirus. La produzione di fabbrica è invece diminuita a settembre per la prima volta in cinque mesi. Ciò ha suggerito un rallentamento della ripresa economica statunitense.

BITCOIN QUESTA SETTIMANA

Bitcoin ha aspettato il fine settimana per registrare un rimbalzo dopo aver chiuso la settimana di cinque giorni di venerdì in perdita. Questo è stato in linea con l’indice del dollaro USA, che durante la sessione di trading dal lunedì al venerdì, è salito dello 0,75%.

Il rimbalzo è stato puramente tecnico – in cui i commercianti hanno comprato il tuffo per assicurarsi guadagni a breve termine. È interessante notare che l’intera ultima settimana nel mercato Bitcoin Evolution ha visto i trader bloccare i profitti a breve termine su ogni rimbalzo verso l’alto. La criptovaluta ha mantenuto i suoi supporti tecnici sopra i 10.300 dollari.

Ciò è dovuto in parte ai dati economici misti. I trader hanno continuato a piazzare denaro nel dollaro USA a causa dell’incertezza, riducendo così le offerte sui beni di rifugio dei rivali come l’oro e il Bitcoin.

Questo probabilmente continuerà questa settimana, dato che il mercato attende il discorso del presidente federale Jerome Powell di lunedì, seguito dal rilascio delle statistiche abitative statunitensi martedì, e altre parole di richieste iniziali di disoccupazione giovedì.

Un previsto aumento della disoccupazione, nello specifico, potrebbe spingere la domanda di dollari USA verso l’alto. Quindi, nell’ultima metà di questa settimana, i trader potrebbero tentare di spingere i prezzi Bitcoin più bassi. Nel frattempo, il discorso di oggi del signor Powell lo vedrà probabilmente ribadire le sue preoccupazioni per il ritardo degli aiuti agli stimoli per le famiglie e le imprese americane.

PROSPETTIVE A LUNGO TERMINE

È fondamentale notare che la Bitcoin sta rifiutando ogni tentativo ribassista tenendo i prezzi al di sopra di 11.300 dollari. Ciò significa che gli investitori stanno comprando i ribassi per le loro prospettive rialziste a lungo termine, spinti dalla possibilità di un pacchetto di stimolo ritardato ma confermato dopo le elezioni americane.

Ciò che sostiene ulteriormente la tendenza al rialzo è l’impegno della Fed a mantenere i tassi di prestito vicino allo zero fino al 2023, e a spingere l’inflazione al di sopra dell’obiettivo del 2%.